Guardian

Il potenziale di risparmio energetico delle vetrature moderne

Bertrange, Lussemburgo, 10 novembre 2020 – Nel 2030, gli edifici europei potrebbero consumare quasi il 30% in meno di energia, se fossero tutti dotati di vetrature ad alte prestazioni: lo afferma l’ultimo rapporto commissionato da Glass for Europe. Altamente selettive, le vetrate ad isolamento termico sono già presenti nella gamma di Guardian ed ampiamente utilizzate negli edifici moderni, ad alta efficienza energetica.

La riduzione del consumo energetico è uno degli obiettivi fondamentali definiti dall’Unione Europea. L’energia può essere risparmiata in modo predominante negli edifici, che consumano ancora enormi quantità di energia. Per questo, è evidente che l’argomento dell’efficienza energetica è al centro delle discussioni per il settore edilizio. In questo contesto, i materiali rinnovabili e termicamente isolanti sono i più interessanti. Risulta tuttavia che le facciate in vetro offrano anch’esse un notevole potenziale. Questa ricerca, commissionata da Glass for Europe mostra come l’uso di vetro ad alte prestazioni possa dare un contributo al raggiungimento dell’obiettivo in tempi relativamente brevi.

Due strade per l’Europa

La ricerca di The Glass for Europe ”Glazing Potential Energy Savings & CO2 Emission Reduction” (Il potenziale di risparmio energetico e riduzione di CO2 delle vetrazioni) è stata condotta da TNO e presenta l’analisi di due scenari ipotetici. Questi scenari presuppongono che per il 2030 o il 2050, tutti gli edifici nell’Unione Europea siano dotati delle tipologie di vetrazioni raccomandate. Nel primo caso, essi consumerebbero ogni anno il 29% in meno di energia, il che significherebbe una riduzione nelle emissioni di CO2 del 28%. Secondo questo scenario per il 2050, il potenziale di risparmio energetico sarebbe al livello del 37%, con una riduzione simile per le emissioni di CO2

Le stime per l’Italia sono anche ottimistiche. L’uso del tipo di vetro opportuno potrebbe, entro il 2030, ridurre la quantità di energia consumata dagli edifici del 19%, rispettivamente. Nel 2050, il risparmio potrebbe arrivare fino al 26%. Un fatto piuttosto interessante è che quasi la metà del potenziale di risparmio per il 2030 potrebbe essere conseguito entro i primi dieci anni, se si usasse vetro altamente selettivo nei nuovi edifici e si raddoppiasse (da 2% a 4% l’anno) il coefficiente di sostituzione delle vecchie vetrazioni con quelle nuove ad alte prestazioni. Su scala europea, questo significherebbe una riduzione di consumo di ulteriori 200 milioni di Tpe di energia e la produzione di 240 milioni di tonnellate in meno di CO2.

Edifici di domani, costruiti oggi

I dati del rapporto di Glass for Europe dimostrano chiaramente che le rese delle vetrature ad alta efficienza energetica sarebbero di grande beneficio per l’ambiente e ridurrebbero l’esigenza di riscaldamento e raffrescamento. Tra gli importanti parametri, non si dovrebbe considerare soltanto il coefficiente di isolamento termico (Uw) ma anche la trasmissione ottimale della radiazione solare (g). Vale anche la pena notare che il coefficiente di trasmissione luminosa può anch’esso generare risparmi aggiuntivi, anche se questo non è stato menzionato nel rapporto di Glass for Europe.

Vetrature che soddisfano questi criteri possono essere trovate nella vasta gamma di Guardian Glass.

I vetri altamente selettivi della gamma SunGuard® di Guardian forniscono un’elevata trasmissione luminosa e controllano nel contempo il passaggio della radiazione solare. Questo contribuisce a realizzare spazi ben illuminati ed evitare il surriscaldamento durante i mesi estivi. In inverno, dall’altro lato, gli edifici possono essere protetti efficacemente dagli effetti negativi della trasmissione di calore. Queste proprietà rendono questi prodotti la scelta naturale per edifici moderni ed energeticamente efficienti.

Un esempio di questi prodotti puo’ essere visto sulla facciata dell’edificio iLab di Italcementi, a Bergamo. SunGuard SN 51/28 è stato selezionato per questo edificio dalla forma a V, suddiviso in zone pubbliche e private, attorno ad un cortile centrale. Queste ali separate sono unite da un atrio di entrata di altezza doppia, all’interno del quale una lunga ed elegante rampa permette il collegamento da un piano all’altro.

L’uso dell’avanzato vetro Guardian, in aggiunta ad altre caratteristiche innovative, ha permesso ad iLab di ottenere la prima certificazione ambientale LEED Platinum in Italia. La struttura aspira ad essere nientemeno che “un esempio di progettazione sostenibile in Europa,” afferma Richard Meier & Partners.

La sede del Gruppo BNL-BNP Paribas a Roma è un esempio stupefacente di come associare con successo un design architettonico innovativo al comfort ottimale ed al benessere per gli occupanti dell’edificio.

Grazie ad un accorto uso di vetrate strutturali, l’estetica è molto attraente e riflette da tutti i lati il paesaggio circostante, cambiando il suo aspetto in funzione dell’ora del giorno e delle condizioni meteorologiche.

Queste vetrate contribuiscono a trasformare l’edificio in una struttura con effetto di miraggio, il cui aspetto cambia continuamente, catturando i riflessi del cielo e dell’illuminazione urbana, e insieme impedisce di essere percepito come un ostacolo per la vista.

Per le vetrate strutturali, Guardian Glass ha fornito cinque diversi prodotti, dalla gamma SunGuard per vetrature a controllo solare – quattro delle quali hanno un aspetto argentato, mentre l’altra ha un’apparenza più neutra (SunGuard HP Silver 35/26, SunGuard HP Silver 43/31, SunGuard Solar Silver 10, SunGuard Solar Silver 20, SunGuard Solar Neutral 67).

Domande generali

Guardian Glass Europe
19, Rue du Puits Romain
L-9070 Bertrange
Luxembourg
+352 28 111 000
info.europe@​guardian.com
www.guardian.com
@guardianglasseu
guardian-glass-europe
Guardian.Industries
GuardianIndustriesTV
guardianglasseurope

Note per gli editori

Guardian Glass

Guardian Glass, importante business unit di Guardian Industries, è uno dei maggiori produttori di prodotti in vetro float, rivestito e trasformato. Nei suoi 25 stabilimenti nel mondo, Guardian Glass produce prodotti vetrari ad alte prestazioni per applicazioni architettoniche esterne (commerciali e residenziali) ed interne, nonché per il settore del trasporto e di prodotti tecnici. Il vetro Guardian viene usato per la costruzione di case, uffici, automobili e alcuni degli edifici architettonici più emblematici al mondo. Il Guardian Glass Science & Technology Center lavora continuamente per creare prodotti vetrari inediti e nuove soluzioni usando la tecnologia più avanzata e dare ai clienti la possibilità di scoprire il possibile See what’s possible. Visita il sito guardian-possibilities.com.

Guardian Industries

Guardian Industries, a global company headquartered in Auburn Hills, Michigan, employs 15,000 people and operates facilities throughout North America, Europe, South America, Africa, the Middle East and Asia. Guardian companies manufacture high-performance float, coated and fabricated glass products for architectural, residential, interior, transportation and technical glass applications, and high-quality chrome-plated and painted plastic components for the automotive and commercial truck industries. Guardian’s vision is to create value for its customers and society through constant innovation using fewer resources. Guardian is a wholly owned subsidiary of Koch Industries, Inc. Visit guardian.com.

Related images

 

 

Editorial enquiries

Sophie Weckx
Guardian Glass Europe

+352 28 111 210
sweckx@​guardian.com

Siria Nielsen
EMG

+31 164 317 036
snielsen@​emg-marcom.com
@siriajonna

 

Also available in

 

Share

 

More news from