CoorsTek

La Corte d’appello per i marchi dell’UE riafferma la sentenza che accerta che CoorsTek è autorizzata a produrre e commercializzare componenti per protesi d’anca impiantabili in ceramica “rosa”

L’ultima decisione conferma la precedente sentenza a favore di CoorsTek, favorendo la concorrenza e una più ampia scelta nel settore degli impianti ortopedici.

Parigi, Francia, 25 Agosto 2021 – CoorsTek, produttore leader a livello mondiale di ceramiche tecniche, ha annunciato la decisione della Corte d’appello per i marchi dell’UE di Parigi di confermare la precedente sentenza dell’Alta Corte per marchi dell’UE di Parigi a favore della possibilità per l’azienda di produrre e commercializzare i propri componenti impiantabili in ceramica CeraSurf®-p "rosa". Questa decisione rappresenta l’ultima sentenza contro CeramTec GmbH nella causa originariamente presentata nel 2013 da CeramTec, che sosteneva che lo sviluppo e la commercializzazione di CeraSurf®-p da parte di CoorsTek per applicazioni ortopediche violassero direttamente le registrazioni del marchio dell’Unione europea da parte di CeramTec, ora invalidate, per componenti per protesi d’anca in ceramica rosa.

La sentenza contro CeramTec andrà a beneficio della catena di approvvigionamento globale per componenti impiantabili in ceramica utilizzati nell’artroplastica totale dell’anca (intervento di sostituzione dell’anca), compresi gli OEM di dispositivi medici, i chirurghi e i pazienti, offrendo una maggiore concorrenza e più opzioni nel settore ortopedico.

“CoorsTek è estremamente soddisfatta dell’ultima decisione della Corte d’appello per i marchi dell’UE”, ha dichiarato Jonathan Coors, CEO di CoorsTek. “La concorrenza stimola l’innovazione, e i pazienti meritano l’accesso alle migliori opzioni possibili per le loro cure mediche. La nostra capacità di produrre e commercializzare i nostri materiali all’avanguardia stimolerà progressivamente le future innovazioni nella chirurgia ortopedica”.

Nella decisione del giugno 2021, la Corte d’appello di Parigi ha confermato le cancellazioni dei tre marchi dell’UE e il rigetto delle rivendicazioni di violazione del marchio e di concorrenza parassitaria di CeramTec contro CoorsTek. La Corte ha confermato che i marchi erano stati depositati in malafede e ha inoltre ordinato a CeramTec di pagare i danni per violazione delle legislazioni in materia di marchi.

Questa decisione ha seguito la sentenza del febbraio 2018 in cui l’Alta Corte per i marchi dell’UE di Parigi aveva stabilito che le registrazioni del marchio dell’Unione europea da parte di Ceramtec relative al colore rosa applicato agli impianti in ceramica non erano valide né applicabili in tutta l’UE. Tra le altre decisioni, la sentenza ha annullato i tre marchi dell’UE di CeramTec, ha rigettato la rivendicazione di CeramTec per violazione del marchio in Francia contro CoorsTek per i suoi componenti per protesi d’anca in ceramica CeraSurf®-p, e ha stabilito che i depositi dei marchi di colore rosa erano stati eseguiti da CeramTec in malafede. Scopri di più sulla decisione del 2018.

CeramTec ha impugnato la sentenza nel giugno 2018, causando la più recente azione legale e la successiva sentenza.

CeramTec ha quattro mesi di tempo per appellarsi alla Corte di Cassazione francese. Secondo le norme della procedura civile francese, la decisione della Corte d'appello di Parigi è pienamente esecutiva e un appello alla Corte di Cassazione francese sarebbe limitato a questioni di diritto.

Le teste femorali (sfere dell’anca) e gli inserti acetabolari (coppe) degli impianti di protesi d’anca prodotti con il materiale ceramico CoorsTek CeraSurf®-p dimostrano un’eccezionale durata e longevità nelle applicazioni di artroplastica dell’anca. Il colore rosa intrinseco al materiale ceramico CeraSurf®-p è il risultato naturale del drogante di ossido di cromo usato nella matrice in ceramica, che fornisce una combinazione di durezza e tenacità.

Sono stati venduti oltre 40.000 teste e inserti femorali in ceramica CoorsTek CeraSurf®-p per uso clinico come superfici d’appoggio per sistemi di protesi d’anca. I componenti per protesi d’anca CeraSurf®-p sono stati autorizzati per l’uso normativo in Brasile nel 2011 (ANVISA), in Europa nel 2012 (marchio CE), e hanno ricevuto la certificazione 510(k) della FDA negli Stati Uniti nel 2016.

Domande generali

CoorsTek

U.S.A.
+1 303 271 7000
info@​coorstek.com
www.coorstek.com
@CoorsTekinc
CoorsTek
CoorsTek
CoorsTek

Note per gli editori

Informazioni su CoorsTek

CoorsTek è un’azienda privata leader nella fornitura globale di ceramiche tecniche, che serve una vasta gamma di industrie e mercati, con la visione di rendere il mondo sensibilmente migliore. L’azienda ha sede a Golden, in Colorado, e conta circa 6000 dipendenti in tutto il mondo. CoorsTek continua a fare investimenti significativi nello sviluppo di materiali e processi avanzati per applicazioni critiche ed è il partner di riferimento per aziende di tutto il mondo il cui successo richiede le proprietà uniche e ad alte prestazioni dei prodotti realizzati con ceramiche ingegnerizzate e materiali avanzati. L’azienda è impegnata a fornire valore eccezionale attraverso l’eccellenza operativa, la ricerca, lo sviluppo e le capacità produttive e le relazioni collaborative con gli stakeholder. Per saperne di più sui nostri prodotti e servizi, visitate il nostro sito web.

Related images

La Corte d’appello per i marchi dell’UE riafferma la sentenza che accerta che CoorsTek è autorizzata a produrre e commercializzare componenti per protesi d’anca impiantabili in ceramica “rosa”.
(Foto: CoorsTek, PR001)

 

Editorial enquiries

Megan MaguireMegan Maguire
Sr. Manager, Global Marketing Communications
CoorsTek

+1 303 503 2287
mmaguire@​coorstek.com

Varsha Lalla
EMG

+31 164 317 033
vlalla@​emg-marcom.com

 

Also available in

 

Share

 

More news from